7 luglio 2015

Innocent Couture, Christian Dior Fall 2015



Più che un "copriti che fa freddo" è un "copriti, altrimenti si vede troppo". A colpo d'occhio è quello che si pensa di fronte alla Couture di Raf Simons per Christian Dior. Cappotti affascinanti, morbidi e oversize, maniche e gonne lunghe, talvolta sopra al ginocchio ma senza perdere l'innocenza. Per bene, pura, timida è la ragazza del prossimo autunno inverno in una Couture puritana e semplice. La chicca è il cappotto con una sola manica,per di più di pelliccia, al collo il tweed perchè sì, fa freddo. Simons stavolta si ispira alla pittura fiamminga e ai couturier francesi (ma va?) in un'eterna citazione di se stesso e di Monsieur Dior.

 Keywords: "The Garden of Earthly Delights" by Bosch. Flemish school. Pointillism. Puritanism. Coats. Gothic.


It's a "Let's cover yourself, you can't show too much" more than a "Baby it's cold outside". That's the first impression about this Raf Simons x Dior Couture. Fascinating coats, soft and oversized, long sleeve and skirts, even under the knee but without losing innocence. Good girl, pure, shy...it's this Dior girl for Fall 2015 wearing a simple and puritan Couture. The gem is the only one sleeve coat, the one in fur, then the tweed collar because yes, it's cold outside. Simons get the inspiration from Flemish painting and French couturier in an eternal mention at himself and at Monsieur Dior.