30 gennaio 2014

Capelli, la nuova tendenza: BRONDE (e che è?)


Bronde. "E che è?" mi sono chiesta la prima volta che ho letto questa parola su una rivista. Sarà l'evoluzione dello shatush? Quasi. Brunette + blondeUn ibrido, un affascinante quanto difficile da realizzare mix. Perchè se non sei né bruna, né bionda sei BRONDE. Et voilà la nuova tendenza. Ovviamente la regina è Gisele Bundchen che, solita fortuna, è una #bronde naturale. Ma sono colpi di sole? Ma è un riflessante? Ma è uno shatush? No, farete incarognire il parrucchiere. E' un risultato difficile da ottenere. Basta shatush fatti male! (perchè diciamocelo, la metà degli shatush in giro sono fatti male anzi malissimo) e capelli sbiaditi mezzi turchini, rosa, verdi. Adesso va di moda il colore vivo, il capello sano. Il risultato da ottenere è proprio quello di un colore corposo e illuminato.  
                        


N.B: non chiedetemi come si fa, sono una scribacchina non una parrucchiera!


Yours Cristina L 

15 gennaio 2014

La silhoutte Raglan: astenersi uomini senza spalle. Giorgio Armani, Fall 2014 Menswear.

Una nuova energia alla giacca, più vigore alla silhouette maschile. A seconda dei tempi, cambia. E la "Raglan"sembra la via giusta secondo Giorgio Armani per cambiare il modo di concepire la giacca. La manica raglan prende il nome dal generale inglese F.J. Somerset Raglan che, a metà Ottocento, adottò questo tipo di manica per nascondere la mutilazione di un braccio. Piuttosto ampie, attaccate al "corpo" del capospalla con cuciture disposte a raggio, partendo dalla base del collo. Manica tipica della maglieria, difficile da applicare a pelle e tessuti. Re Giorgio spiega "Non è per uomini senza spalle, se ancora ne esistono. E comunque per loro ci sono sempre le imbottiture". Una giacca che pare meno formale, che strizza gli occhi allo sporty.






A new energy to the jacket, a strongest male silhouette. Depending of the times, it changes. And the "raglan" seems the right way according to Giorgio Armani to change the way you conceive of the jacket. The raglan sleeve is named after the British General FJ Somerset Raglan who, in the mid-nineteenth century, adopted this type of sleeve to hide the mutilation of an arm. Rather large, attached to the "body" of coats stitched arranged in radius, starting from the base of the neck. Typical sleeve knitwear, difficult to apply to the skin and tissues. Re Giorgio says "It's not for men without shoulders, if they still exist. And anyway, for them there are always padding". A jacket that seems less formal, which narrows his eyes at the sporty.








Yours Cristina L