11 luglio 2013

Lorenzo Bises e "Pezzenti con il Papillon" da blog a e-book esordio.


Non è la prima volta che parlo di libri qui sul blog, non è nemmeno la prima volta che parlo di scrittori emergenti e nuove possibili leve della letteratura. In genere sono miei amici o conoscenti, questo non per dire che faccio pubblicità agli amici, solo per farvi capire che il mondo editoriale, sopratutto quello degli emergenti, funziona grazie ai passaparola ed alle conoscenze. Funziona così ma non vi consiglierei mai una schifezza. Che si parli di libri o di scarpe. "Scrivi di me? Vuoi scrivere di questo o quest'altro?" in genere dico di no perchè mi piace che il blog abbia una linea ed un obiettivo ben preciso. Qui si parla di moda e di costume in generale, non mi metto a promuovere un massaggiatore o un braccialettino con le borchie solo perchè me lo hanno regalato. Il libro in questione l'ho comprato, voglio precisarlo (faccina sorridente!).
Conosco Lorenzo, o meglio Lollo, grazie al magnifico mondo dei social network. Quella connessione continua tra status di facebook- tweet- post- chiacchiere maligne-mail. Sono finita sul suo blog (che non a caso si chiama come il suo e-book "Pezzenti con il Papillon") ed ho cominciato a divorare i post come caramelle gommose. La prima reazione è la risata: è impossibile non ridere con i suoi post. La seconda reazione è l'invidia, ma non quella maligna, l'invidia buona che ti spinge a migliorare: come fa ad essere così bravo con le parole? Lorenzo Bises è uno di quegli scrittori che sanno rendere interessante anche un quarantenne grasso, disoccupato, amante delle carote bollite. Saprebbe rendere invitanti anche le carote bollite! Oggigiorno è un tripudio di blogger, scrittori, wannabe qualsiasi cosa. I "wannabe Carrie Bradshaw" sono tanti, troppi. Lorenzo ci riesce (non ad essere wannabe, ma ad essere Carrie. Precisiamo: sono sicura che nominando wannabe Lollo pensa subito alle Spice Girls!). Se le scrivessi io quelle quattro cose scontate sull'amore mi prendereste a schiaffi. Quando le scrive Fabio Volo vorreste bruciarlo (però comprate i suoi libri). Quando invece le scrivono Carrie o Lorenzo acquistano valore, perchè semplicemente sanno raccontare ed entrare in rapporto empatico con le situazioni e le parole.Grazie ad Amazon molti nuovi scrittori come Lollo Bises cercano di farsi strada, con un sistema di pubblicazione semplice e senza troppi intoppi noiosi. Parlando seriamente e senza i miei vaneggiamenti poco sopportabili, Lorenzo Bises, il pezzente con il papillon, è un venticinquenne lombardo con origini romane che si destreggia tra Storia dell'arte, scrittura, cappellini e copricapi chic da donna (cliccate qui per dare un'occhiata alle sue creazioni). Il suo libro è un insieme di esperienze in un formato che ricorda i post del suo blog. E' semplicemente la voce di tutti noi. Non è un ragazzo che ha scalato l'Everest o che ha vinto Masterchef a sette anni. Non è stato un bambino prodigio (o almeno questo non lo ha mai scritto/precisato/palesato), nè una star dello sport. E' un semplice ragazzo, un pezzente che veste sempre con ricercatezza, che condivide con noi attimi di vita come la famiglia, l'università, le coinquiline pugliesi (chi non ha un coinquilino pugliese? Ormai è un clichè!), la vita di coppia, la vita in Erasmus. Un e-book su chi vuole crescere e scoprire una parte di mondo, che sia fuori dal recinto di casa tua o fuori dall'Italia. Milano, Parma, Terragona, Roma. Non voglio fare spoiler nè rovinarvi la festa. Per degli assaggi di libro potete dare un'occhiata al suo blog. E non fatevi prendere dalla sindrome del "Questo lo potevo fare anche io!" che colpisce tutti gli utenti della rete quando vedono qualcuno di più talentuoso o più sveglio emergere. Perchè no, vostra madre potrebbe anche essere esuberante come quella di Lollo, ma non sapreste descriverla così.
E' un libro leggero, perfetto per l'estate o semplicemente per rilassarsi, perfetto anche per riflettere divertendosi. Riflettere divertendosi pare la didascalia di un libro per bambini. Quindi, se fossi un pubblicitario che deve vendervi il prodotto direi "Leggete Pezzenti Con Il Papillon, un concentrato di esperienze e convenzioni sociali frullate con ironia e spezie. Ideale per vacanze, relax, bivacco e...riflettere divertendosi!" (faccina esaltata).




Trovate Pezzenti con il Papillon qui ----> Pezzenti con il Papillon- AMAZON 
Pezzenti con il Papillon BLOG---> http://pezzenticonilpapillon.blogspot.it/

Yours Cristina L


9 commenti:

Lorenzo Bises ha detto...

Sono molto emozionato e ho letto questo post tante volte per capire il punto in cui spieghi perché dovrei meritare parole così belle e sincere.
Hai colto l'essenza di tutto e in particolare il fatto che io non sono un prodigio ma è tutto normale e poco straordinario quello che faccio ed è per questo che tutti si possono identificare, anche nelle coinquiline pugliesi per l'appunto.

Ti ringrazio di cuore, questa confessione di stima è un regalo davvero grande.

Un abbraccio
L.

Sara Daniele ha detto...

Davvero un bel post. Sentito ed emozionante.
Complimenti per il blog, ti ho trovato stasera. Se ti va passa a trovarmi www.emotionally.eu

Nicky mywishstyle ha detto...

Bel post, molto curato e scritto col cuore!
Ciao
Nicky

hermes ha detto...

Parole sante, ma anche tu sei bravissima! ;)
M.

ElectroMode ha detto...

Ma sai che forse avevo letto il suo nome in qualche commento su Facebook ma non avevo mai capito che avesse un blog. Dopo il tuo post così appassionato e appassionante, ho rintracciato Pezzenti col Papillon e adesso lo sto seguendo con Bloglovin. Non escludo di leggere anche il libro ;)

Alessia
ElectroMode

S ha detto...

Sarei davvero curiosa di leggerlo questo libro, magari passo a dare un'occhiata la suo blog!
Ma io credo che anche tu sia bravissima con le parole!
Un bacio!
s
http://s-fashion-avenue.blogspot.it

ceser john ha detto...

Really a nice post. Heard and exciting.Congratulations on the blog for bow ties for men.
Papillon

SLB * ha detto...

love flowers model !

SLB * ha detto...

love flowers model !