31 gennaio 2012

Getting dressed for Screen Actors Guild Awards


The most vain. Lea Michelle in Versace
The Best one. Zoe Saldana in Givenchy Haute Couture
Emily Blunt in Oscar Dela Renta, Michelle Williams in Valentino


Rose Byrne in Elie Saab. The best of the night, Emma Stone in Alexander Mcqueen. Absolutely THE WORST, Shailene Wodley in L'Wren Scott.
The sparkling one. Jayma Mays in Reem Acra


Violet. 
 Yours Cristina L 

25 gennaio 2012

THANK YOU for flying Chanel Airways.


 “It’s the color of air, no?” announced Captain Karl, once the “flight” had landed and the audience was disembarking. “It’s the most becoming color. And I’m bored with the red carpet—so why not a blue carpet?” 
-Vogue US.
Non è la prima volta che Karl Lagerfeld cambia i connotati del Grand Palais a Parigi. Questa volta Keiser Karl, o forse dovremmo dire Capitan Karl, ha trasformato tutto in un gigantesco aereo. Le modelle hanno sfilato sulla moquette blu targata doppia C e i look erano forse liberamente ispirati a Pan Am. I della Couture Chanel colori sono quelli del cielo, il blu, l'azzurro, il nero. Abiti decorati con perline e tweed di pailettes. Lagerfeld ama volare ed dice di essersi ispirato solo in parte agli abiti da hostess degli anni passati. Ricorrente in più abiti è il collo "a cratere" e la vita bassa delle tasche, da cui spuntano i pollici delle modelle con indosso uno smalto simil-argento. Sarà un nuovo smalto cult?

It is not the first time that Karl Lagerfeld change the identity of the Grand Palais in Paris.This time Karl Keiseror should we say Captain Karl, has turned everything into a giant airplane. The models walk on the blue carpet with double C, dresses are perhaps inspired by Pan Am. Chanel Couture Colors are those of the sky, blue, azure, black. Dresses decorated with beads and sequins tweedLagerfeld says he loves flying and inspired in part by the hostess dresses of years past. We have a lot of neck as "crater" dresses and low waist pocket , from which sprout the thumbs of the models wearing a silver nail polish. It will be a new cult nail polish?

Yours Cristina L


23 gennaio 2012

Haute Couture Week, Versace and Christian Dior.



Il ritorno di Donatella a Parigi. Attesissima, la sfilata Atelier Versace ha aperto la settimana dell'haute couture parigina. Dopo otto anni di assenza, Donatella Versace ha deciso di far tornare in passerella l'Atelier Versace, che negli ultimi anni aveva lavorato per le grandi star ed i grandi eventi. La couture Versace è statica, glaciale, è una donna extraterreste. Couture che di certo va vista e capita dopo un'attenta analisi delle texture, che fanno dei vestiti effettivamente la couture e che, attraverso le foto, non è apprezzabile a pieno. Nulla di nuovo dal fronte Versace, dunque. Apprezzatissimo il ritorno di un pezzo di moda italiana a parigi, ma non torna a ruggire come dovrebbe.


Donatella is back in Paris. Long-awaited, Atelier Versace fashion show opened this Paris Haute Couture Week. After 8 year of absence, Donatella Versace brings back Atelier Versace on catwalk, that in last year, worked for big stars and big events. Versace couture's is static, sexy and glacial at the same time, the women is extraterrestrial. But it's important to take a look , with a lot of attention,to textures and embroidery, that makes couture what exactly is. (But with those pictures we can't appreciate these things). So nothing new from Versace's front. Very appreciate the come back of a piece of italian fashion to Paris, but it can roar as it should.

Bill Gayten (ex braccio destro di Galliano ed oggi a capo di tutte le linee Dior), conosce il suo lavoro e lo svolge senza intoppi. L'haute couture Dior non delude mai e non può deludere, la texture c'è, il giusto stile pure, i racami ed i dettagli non mancano, le trasparenze danno un tocco in più alla donna Dior. Ma manca il tocco magico di un'artista, la "baracca" Dior va avanti senza inciampare ma va avanti lenta e senza emozionare. La Couture evoca Mounsier Dior, ma più che Mousieur Dior sembra rievocare anzi rimpiangere John Galliano.

 Bill Gayten (now the head of all Dior lines), knows his work and do it without problems. The haute couture Dior never fails and can not disappoint, there's the texturethe right style as well, embroidery, details, transparencies give a twist to the woman Dior. But it lacks the magic touch of an artist, the "cabin" Dior goes on without stumbling, but goes on slowly and without emotion. The Dior Couture evokes Mounsier Diorbut rather seems to evoke and even regrets Mousieur John Galliano.
 

Yours Cristina L

14 gennaio 2012

Dolce e Gabbana A/I 2012 Menswear

Un vero e proprio re quello che sfila sulla passerella dell'autunno inverno di Dolce e Gabbana. Sulle note dell'opera italiana, Stefano Gabbana e Domenico Dolce portano in passerella un uomo glamour ed elegante, sempre protagonista della loro tradizione legata all'italia ed alla sicilia. I dettagli oro, barocchi, danno un tocco in più ad un uomo bello ed anticonvenzionale.


 A real king on the Dolce and Gabbana fall winter catwalk. On the italian opera notes, Stefano Gabbana and Domenico Dolce bring on the catwalk a glamour and elegant man, always protagonist  of their italian and sicilian tradition. Gold details, baroque, gives more to an unconventional and handsome man.

Yours Cristina L

12 gennaio 2012

Valentino, il re del Pitti.

Un grande ritorno per la moda uomo di Valentino, lì dove Garavani aveva aperto le danze della sua fortunatissima carriera nella moda, al Pitti. Palazzo Corsini è lo scenario di un autunno inverno di successo per Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli, che hanno presentato l'uomo di Valentino. Ospite alla ottantunesima edizione del Pitti, l'uomo Valentino è dotato di un'eleganza senza limiti, héritage di una maison sempre alla ricerca della perfezione estetica. I pezzi classici del guardaroba maschile con un tocco di innovazione nelle giacche, ad esempio, un perfetto incontro tra eleganza e tagli più sporty. Un uomo che non rinuncia mai a stupire ed al sacrosanto buon gusto.

  A great comeback for Valentino Men's Fashion, there were Garavani opened his lucky fashion career, to the Pitti in Florence. Palazzo Corsini is the scenario of a successful autumn winter for Maria Grazia Chiuri and Pierpaolo Piccoli who presented the Valentino's men. Guest at the 81 edition of Pitti, Valentino's man is endowed with unlimited elegance, heritage of a maison always in search of aesthetic perfection. The pieces of the male wardrobe classics with a touch of innovation in the jackets, for example, a perfect combination of elegance and sporty cuts. A Man that never renounce to the holy good taste.

Yours Cristina L

9 gennaio 2012

Louis Vuitton: a new store, a fragrance and an exhibition.

Sarà un anno pieno di novità per la maison Louis Vuitton. Una nuova boutique romana, un profumo, una mostra. 
Dal 29 Gennaio 2012 in Piazza San Lorenzo in Lucina aprirà un nuovo concept store della maison parigina. Non sarà un semplice negozio Louis Vuitton simile a quello in via condotti, ma un vero e proprio luogo dove vivere un'esperienza unica. Si chiamerà Maison Etoile Louis Vuitton e sarà un cinema-negozio. All'ingresso vi sarà un cinema gratuito di 19 posti dove sarà possibile visionare alcuni corti e film selezionati dalla maison. Il negozio occuperà gli spazi del cinema Etoile ed avrà le dimensioni di 1200 metri quadri, diviso in tre piani: il primo per la moda donna, il secondo per la moda uomo ed il terzo per gli accessori. 
Nuovo store e nuovi progetti per la maison che ha appena confermato le voci sulla creazione di una fragranza.  La maison Louis Vuitton aveva creato delle fragranze solo nel 1920 e 1930, ed ora, per la nuova fragranza di cui non si conosce ancora la data di uscita, sarà il famoso nez, Jacques Cavallier-Belletrud, ( creatore di L’eau d’Issey, Jean Paul Gaultier Classique e Dior Addict ecc.) a lavorare al progetto.La fragranza sarà in vendita solo nelle boutique. Marc Jacobs ha confessato che il progetto era nell'aria fin dal suo arrivo alla maison, nel 1997. E sono proprio i quindici anni di lavoro svolto da Louis Vuitton, il legame che li lega, il tema della mostra che aprirà il 9 marzo al Museo delle Arti Decorative di Parigi. La mostra sarà un' opportunità per rivivere vent'anni della storia della maison attraverso le creazioni dello stilista newyorkese e non solo. 

It's going to be a year full of news for Louis Vuitton. A new store in 
Rome, a new Fragrance and exhibition.
By January 29, in Piazza San Lorenzo in Lucina will be open a new concept store. It wont be a simple Louis Vuitton store just like the Via Condotti one, but a real place to live an incredible experience. Called "Maison Etoile Louis Vuitton" is going to be a cinema-store.  At the entrance there will be a free cinema of 19 places where you can see some short films selected by the fashion house. The store will occupy the spaces cinema Etoile and will be the size of 1200 square meters, divided into three levels: the first for women's fashionmen's fashion for the second and the third for accessoriesNew store and new projects for the house that has just confirmed the rumors on the creation of a fragrance. The fragrance will be available only in Louis Vuitton Stores. The fashion house Louis Vuitton had created the fragrance in 1920 and 1930, and now, for the new fragrance that we do not yet know the release date, will be the famous Nez, Jacques Cavallier-Belletrud, (creator of L'eau d 'Issey Jean Paul GaultierClassique and Dior Addict, etc..) working on the project. Marc Jacobs has admitted that the project was in the house since his arrival in 1997. And it is the fifteen years of work by Louis Vuitton, the tie that binds them, the theme of the exhibition that opens March 9 at the Museum of Decorative Arts in Paris. The exhibition will be a chance to live again twenty years of the history of the house through the creations of the New York-born fashion designer and beyond.




Yours Cristina L 

4 gennaio 2012

Galliano and Zara. FALSE

Anche se LVMH continua a vivere "bene" senza di lui e mandare avanti la "baracca" Dior senza esitazioni e ripensamenti, a noi piace pensare ad un John Galliano in piena gioia e salute. Ce lo vedete durante la rehab a disegnare bozzetti per Zara? Ce lo vedete voi a piangere al telefono e consolarsi appena Pablo Isla gli propone di disegnare due capsule collection per Zara? "John non ti preoccupare, ci pensiamo noi a farti riscattare e farti rispettare da quegli stronzi di LVMH! Disegna qualcosa per noi...". Dunque è stato proprio il capo del gruppo Inditex ( di cui fanno parte Zara, Pull&Bear e altri), Pablo Isla a scegliere John Galliano per una capsule collection low cost.  Ma qui il dubbio...è stata la Inditex a dare una possibilità di riscatto a Galliano, o sarà il genio di Galliano a riscattare Zara? Potremmo dormire sonni tranquilli...la voce è totalmente falsa!
Even if LVMH is acting like "We don't need you" and skipping forward the Dior "shack" without hesitation, we like to think to an happy and in health John Galliano. Don't we see him drawing sketches from Zara during the rehab? Can we imagine him crying during a phone call and feeling better after the Pablo Isla proposal to draw two capsule collection for Zara?  "Don't worry John! We'll take care of you and your redemption! To LVMH are too assholes for you! Draw something for us...". And ie was the Inditex director group (which includes Zara, Pull&Bear and other) Pablo Isla to choice John Galliano for a low cost capsule collection. So...here the question: was the Inditex to give a chance for redemption to Galliano,  or will be the Galliano genious to redeem Zara? But the voice is totally false! Just a stupid gossip!


Yours Cristina L 


P.S: Tell me about the new header of the blog ... and Follow my blog with Bloglovin