31 gennaio 2011

"Liberami da questo Libro" Maria Cristina Folino

La ragazza che ho intervistato preferisce non pubblicare sue foto, forse è timida o forse vuole rimanere in incognito. Maria Cristina Folino ha scritto la sua prima storia ad otto anni, insomma ottima personalità degna di una delle mie strambe e brevi interviste. Salernitana, collabora con tre testate ed ha già pubblicato un libro di poesie "Ali di Gabbiano". Appassionata di letteratura, ama i poeti decadenti, è laureata in lettere e continua a studiare. E' da poco uscito il suo e-book "Liberami da questo libro" (progetto paroleindipendenti edizioni "Il Pavone").
C.L: Parlaci un pò del tuo libro "Liberami da questo libro!"...
M.C. Folino: "LdqL!" è una storia fantasy il cui incipit avviene nell'antico villagio di Loch, e narra di una misteriosa creatura che s'annida tra le pagine del libro: sarà compito del lettore liberarla dalla sua lunga prigionia, attraverso un percorso in sette tappe che lo porterà a sconfiggere un essere malvagio, il perfido Rutantruono, e a scoprire il valore dell'immaginazione. Durante la lettura dello pseudo-manuale di creatività interno al libro, sarà possibile visitare nuovi luoghi, dare forma e colore al proprio mondo interno e inventare nuove stravaganti parole, tutto con l'aiuto del pensiero- guidati, ovviamente, dalla creatura nascosta nel libro.
C.L: Sembra molto interessante, soprattutto molto originale. E' il tuo primo romanzo? Cosa ti ha spinto a pubblicarlo?
M.C. Folino: La mia prima pubblicazione è stata la raccolta di poesie "Ali di Gabbiano" (Aletti Editore). Tuttavia ho sempre desiderato creare una vera e propria fiaba, tutta mia, con la quale comunicare al lettore la necessità di usare l'immaginazione, per cui ho deciso di pubblicare anche "Liberatemi da questo Libro!"
C.L: Qual'è il genere letterario che preferisci?
M.C. Folino: Anche se non si direbbe mi piacciono i romanzi gialli e d'azione: sono i due generi nei quali sicuramente non riuscirei al meglio.
C.L: Da dove nasce la passione per la letteratura?
M.C. Folino: L'amore per i classici mi è stato trasmesso dai miei genitori sin da bambina, ho sempre amato Dante, ho cominciato ad amare Foscolo e Pascoli al liceo- e già adoravo Verne e Stevenson. All'università mi sono imbattuta in autori come Shakespeare e Baudelaire ed è stato amore a prima vista.
C.L.: Essendo un blog di moda, non potrai evitare domande riguardanti lo shopping. Cosa preferisci comprare?
M.C. Folino: Per attirare la mia attenzione, un abito o un accessorio devono possedere qualcosa di speciale e insolito, altrimenti preferisco astenermi dall'acquisto. Non dedico molto tempo allo shopping, ma mi piace, ogni tanto, rifarmi gli occhi con lustrini e paillettes, ricami e charms: non tutti meritano, però, di essere acquistati.
C.L: Hai qualche preferenza? Stilisti, brand, negozi...
M.C. Folino: No: secondo me qualunque capo sufficentemente originale è degno di attenzione, a prescindere dalla marca.
C.L: Ultima domanda ma non meno importante, perchè dovremmo leggere "LdqL!"?
M.C. Folino: Per scoprire di avere una fantasia più grande di quel che pensate.
Nobile motivo a mio parere ;)
Potete acquistarlo qui: http://shop.edizioni-ilpavone.com/
Per ulteriori informazioni su Maria Cristina...
Yours Christine Lilwood

3 commenti:

E... ha detto...

Very itneresting interview, wow!

http://fashiondoesntexist.blogspot.com/

Heather ha detto...

thanks Christine :)

Norah ha detto...

beh mi pare un'ottima motivazione la sua :) non ci sono limiti all'immaginazione :)
appena mi libero da questi mattoni universitari provo a dargli un'occhiata :)
ottima intervista :D
N.