9 gennaio 2010

Vogue Italia e le "Copertine Composite"

Sono ormai un paio di mesi che la rivista Vogue Italia utilizza per l'immagine di copertina una sorta di collage fotografico, firmato in entrambi i casi Steven Meisel ma che stanno adesso sollevando qualche voce.

La prima apparizione di copertina/collage la vediamo nel numero di dicembre 2009, ispirato a twitter e con foto ritraenti le modelle in posa come per un autoscatto. Il "Meiselpic:resort2010", questo il nome del servizio, pare non essere stato molto gradito dal pubblico di lettori di Vogue. L'idea era certo originale ma forse non ha sortito l'effetto che Meisel sperava (personalmente l'ho trovato orrendo).

In ogni caso, il grande fotografo ci riprova, proponendo per il primo numero del 2010 un'altro collage di foto ritraenti le cadute in passerella (finte?) della modella Karlie Kloss. L'editoriale, chiamato "Runway2010" sarà il pezzo centrale del numero.
Il servizio pare essere anche collegato alla famosa lotta intrapresa dalle modelle contro lo stilista Alexander McQeen, e in particolare contro le sue impossibili Armadillo Shoes, autrici di grandiose cadute.

Inoltre, l'idea di partenza di un servizio sulle precipitazioni delle modelle in passerella pare essere stata ripresa tout court da un vecchio editoriale datato Marzo 2009 della rivista francese L'Officiel.


Possibile che nella redazione di Vogue italia le idee per copertine e servizi comincino a scarseggiare?


Yours, Morphine Jude.


Fonti:

Vogue dicembre 2009

Vogue gennaio 2010

Verycool.it

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Matt...MEISEL HA AVUTO UN'IDEA GENIALE...forse nn ha saputo scegliere le migliori foto!XDQll delle cadute è mlt bello...l'idea è bella ma ecco...non rendono mlt qll foto!!IO AVREI AFFIDATO LA COPERTINA A LACHAPELLE!!Ne sarebbe venuto fuori qlcs di più esclatante!!XD firmato Christine Lilwood
P.S.:A vogue manca gente giovane!!

Morphine Jude and Christine Lilwood ha detto...

Primo, è vero che mancano i giovani. Secondo, il temna delle cadute è anche accettabile, ma quello della raccolta foto in twitter-style è orrenda! Ma dai a malapena si vedono gli abiti!

Jude

Anonimo ha detto...

i giovani siamo noi!!XDXD